La spiaggia di Boca Chica

A Boca Chica c’è una delle più belle spiagge della repubblica Dominicana. Paragonandola alle spiagge che si trovano lungo la costa nord (Puerto Plata, Sosua, Cabarete, Playa Dorada), qui la sabbia è più bianca taskmgr.pngesoffice, mentre l’acqua è più calma, limpida e meno profonda.

Radio Domenicana

A Las Terrenas, nella penisola di samana, ci sono spiagge piu’ belle. Ma se cercate una spiaggia con tutti, ma proprio tutti i servizi, quella di Boca Chica è davvero speciale. Le sue acque formano un’insenatura che si estende per oltre un chilometro e mezzo. Circa 500 metri al largo c’è una barriera corallina a forma di semicerchio. Estesa da un capo all’altro della spiaggia, la barriera si protende appena fuori della superficie del mare e circonda tutta l’insenatura, formando una grande piscina naturale poco profonda. La barriera fa da frangiflutti naturale al Mar Caribico, così che l’insenatura è, di solito, calma come uno specchio. All’interno della barriera, l’acqua è limpida come un cristallo, continuamente filtrata e alimentata da una serie di sorgenti naturali sotterranee.

E’ proprio questa “piscina nel mare” a offrire diversi splendidi, differenti panorami, col blu profondo dei Caraibi oltre la barriera a far contrasto con i colori della baia poco profonda, che variano, a seconda dell’inclinazione del sole, dall’azzuro cielo al verde-azzurro intenso.

beach_oeste.jpg

In spiaggia, l’acqua inizia all’altezza della caviglia e raggiunge una profondità di appena un metro e mezzo dopo circa un centinaio di metri, con null’altro che fine sabbia pulita sotto i piedi. Quando ci si avvicina al centro della laguna, si può incontrare un tratto di 50 / 100 metri di larghezza e 500 di lunghezza (una perfetta piscina da nuoto parallela alla spiaggia), in cui la profondità del mare raggiunge i due metri o poco piu’, per tornare rapidamente a diminuire, fino a raggiungere di nuovo l’altezza della caviglia, in prossimità della barriera corallina.

Questo mare naturalmente calmo, limpido e poco profondo, ideale per il nuoto e per ogni sorta di sport acquatico, è grandioso per andare in pedalò, in canoa, sulla banana a traino e per lo sci d’acqua. Le moto d’acqua sono confinate al margine estremo della spiaggia, lontano dagli Hotel e dai nuotatori. E’ un mare particolarmente adatto ai bambini piccoli. La sabbia lungo la costa varia all’aspetto da un leggero color dorato al bianco, a seconda dell’inclinazione del sole. E’ del tutto pianeggiante, per un’agevole passeggiata, con l’ampiezza della spiaggia che varia tra i 40 e i 100 metri circa.

Di Domenica, la spiaggia puo’ affollarsi molto, dato che tante famiglie Domenicane arrivano dalla Capitale Santo Domingo per godersi il mare, ma il lunedì mattina la spiaggia è vuota e ripulita da ogni rifiuto lasciato dalla folla domenicale. Il resto della settimana trascorre tutto in quiete fino al sabato, quando sulla spiaggia arrivano più turisti.Le mangrovieFuori costa, ma all’interno della barriera, ci sono due piccole isole. Al centro c’e’ un isolotto di mangrovie detto La Matica o “Piccoli Arbusti”.
Sotto queste mangrovie c’è un piccolissimo pezzo di terra ferma, qui nidificano migliaia di uccelli detti “garzas” (aironi).
Molti turisti si divertono a “guadare” il mare fino a raggiungere la spiaggia delle mangrovie, dove possono starsene tranquilli a prendere il sole, dato che l’acqua intorno alla riva è profonda solo poche spanne e risale gradualmente fino a una barra di sabbia morbida e liscia. Uno stretto canale attraversa il centro dell’isola e ai turisti più curiosi piace navigarlo in barca, giusto per vedere dove conduce.

Los Pinos.
All’estremità ovest dell’insenatura si trova l’isola di “Los Pinos”, ossia “I Pini”.
Quest’isola è più grande, con molta più terra ferma, ma solo pochi si avventurano oltre i primi venti metri, una volta sbarcati sull’isola. Questo in parte perchè l’Uragano George del 1998 ha sradicato molti alberi e arbusti, rendendo l’attraversamento del posto difficoltoso. E poi per il fatto che la maggior parte della gente arriva qui a piedi nudi e in costume da bagno. Un’esplorazione di questa piccola isola richiede scarpe robuste e prodotti protettivi contro le zanzare.

La spiaggia di Andrès

Proprio di fronte a quest’isola, in prossimità della costa, c’è una vecchia ma ancora attiva fabbrica di zucchero, importante fonte d’impiego e di lavoro per la cittadina di Andrès, spesso chiamata “Andrès di Boca Chica”. C’è poi una buon tratto di spiaggia, denominato Spiaggia di Andrès, che copre la distanza tra il porto e la spiaggia di Boca Chica. E’ di rado affollata ed è costellata di ombrelloni da spiaggia con foglie di palma naturali e da sedie fatte di tavolette di legno.

Il porto turistico e il Club Nautico Santo Domingo

Sempre lungo la costa c’è un porto turistico, ancoraggio per molti grandi yacht, con il Club Nautico Santo Domingo, quello di piu’ lunga tradizione della Repubblica Dominicana.


Boca Chica – la zona centrale della spiaggia

Ci sono lunghi tratti di spiaggia libera, anche molto centrale, ma in gran parte è a pagamento, nel senso che ogni ristorante \ bar sulla spiaggia offre lettini e ombrelloni a 2\3 dollari al giorno, oppure gratis, compresa la cassetta di sicurezza, a chi consuma per circa 10 dollari al giorno, e c’è anche chi li offre a meno.

La spiaggia di Boca Chica, oltre a essere bella a vedere e fantastica da camminare e nuotare, e’ ricca di servizi: bar, ristoranti, pizzerie, organizzazioni SUB, affitto barche e sport acquatici vari, turisti che passeggiano.

Al centro della spiaggia c’è l’Hotel “tutto incluso” Don Juan Beach Resort e l’Hotel Don Emilio proprio sul mare.Questo è probabilmente il miglior tratto della spiaggia di Boca Chica e c’è anche un molo che si protende in fuori dalla sua parte centrale.La pesca d’altura e la maggior parte degli sport acquatici della spiaggia si concentrano intorno a questo molo.

donemilio_front_jpg.jpg    donemilio_umbrella_jpg.jpg     east_side.jpg

Alla fine del molo si trova un bel bar all’aperto, accessibile a tutti.

All’estremità opposta della spiaggia c’è il terzo Hotel tutto incluso, il Dominican Bay ex Boca Chica Beach Resort, anche se al momento si trovano qui solo l’area solarium dell’Hotel e l’edificio che ospita discoteca e ristorante. L’Hotel vero e proprio e la piscina sono a due isolati di distanza, all’interno, e vi si accede attraverso un passaggio pedonale, parte del quale è su un ponte sospeso.

                                                                      lettini_da_alto1.jpg

Non ci sono altri Hotel che si aprono direttamente sulla spiaggia, per quanto ve ne siano diversi a 1 o 2 isolati dal mare. Tra il primo e l’ultimo di questi tre Hotel (Hamaca, Don Juan e Dominican Bay), sulla spiaggia troviamo soprattutto bar e ristoranti, uno a fianco dell’altro. Molti noleggiano sdraio e ombrelloni. Assicuratevi bene di avere la conferma del prezzo di qualsiasi cosa ordinerete, combresi i cibi e le bevande, per evitare – a volte succede – ingiustificate maggiorazioni di prezzo.


Il generatore galleggiante

C’è infine una grande chiatta ormeggiata in rada all’estremita’ ovest della baia di Boca Chica. Sebbene non sia visibile direttamente dalla spiaggia, i turisti possono andare in barca oltre l’isola Los Pinos, dove si può guardare la chiatta ormeggiata presso la zona servizi del Porto.
Questa chiatta è in realtà un generatore che fornisce energia addizionale alla città.
Ciò ha in parte posto fine ai frequenti blackout elettrici degli anni fino al 1998.
I salti di energia elettrica toccano poco i turisti, salvo momentanee cadute di corrente, dal momento che quasi tutti gli Hotel hanno generatori autonomi che entrano in funzione quando salta l’elettricità, di solito in modo automatico.

Una Risposta

  1. Dear Ladies and Gentlemen
    Next November we, 4 persons, intend to spend 10
    days fishing on a rented boat in the DR. One of us is in possess of a captain patent, that means that we need
    no skipper.
    Would you please be so kind to submit us an offer
    for a boat 8 – 10 meters long with room enaough
    for 4 persons?
    Thanks in advance for your quick reply.
    Beste regards
    L. Di Martino

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...