Banì

 

A solo un’ora in macchina dalla capitale. Spiagge tranquille, un villaggio formato da piccole case di legno multicolore da un piano, edifici in stile coloniale modernista e la Piazza della Chiesa di Nuestra Señora de Regla, intorno alla quale si trovano ristoranti e splendidi negozietti di artigianato locale. Il primo premio lo merita la bigiotteria. E’ interessante anche una visita al Museo del caffè Dominicano, per scoprire tutti i segreti della storia e dei moderni metodi di coltivazione di questa pianta. Sulla strada che va verso ovest si trova Playa Baní, le solitarie spiagge di Las Salinas e Palmar de Ocoa con una sabbia grigio piombo. Da Baní partono ancora le escursioni per recarsi alle vicine saline e alle scenografiche dune formate dalla sabbia, uniche nei Caraibi con più di 50.000 anni di formazione in cui riposano antiche culture e processi storici che non sono ancora stati studiati. Nelle dune vive, inoltre, la farfalla monarca, una specie protetta nel mondo; anfibi, rettili, uccelli e una specie di pesce unica al mondo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: