Meta turistica Boca Chica Repubblica Domenicana

Soltanto dieci anni fa, la Repubblica Dominicana non era considerata territorio turistico. Negli ultimi anni, però, il numero di turisti è cresciuto a tal punto che il paese è ora considerato una delle maggiori attrazioni turistiche dei Caraibi.

Documento tratto da………

Il settore del turismo è cresciuto nel 2000 del 16,1 percento rispetto all’anno precedente. Si sono avuti così guadagni di circa 3 miliardi di dollari US. Nel 2003 la Repubblica Domenicana ospitó giá 2,8 milioni di turisti che fecero guadagnare al Paese ben 3,2 miliardi di US-dollari.
La situazione politica stabile, le spiagge dalla sabbia finissima e i prezzi favorevoli costituiscono un’attrattiva considerevole specialmente per i turisti “tutto compreso” dall’Europa e dal Nord America.

Sfruttamento sessuale dei bambini nel turismo

Il boom turistico, unitamente ad altri fattori, ha contribuito all’espansione delle infrastrutture di svago. Con queste si è avuto un aumento della prostituzione e del commercio umano. La prostituzione è incoraggiata dall’mpoverimento. In particolare, i bambini di strada nelle città sono minacciati da rapimenti e quindi da sfruttamento sessuale a scopo di lucro. Nella loro disperazione, alcuni cedono davanti a promesse di lavori ben pagati.

La difficile situazione che deve affrontare la popolazione è sfruttata da gente priva di scrupoli di altri paesi. Non meno di 50.000 donne e bambini della repubblica Dominicana lavorano in paesi stranieri nella “industria del sesso”; è il quarto maggior numero dopo la Tailandia, il Brasile e le Filippine.

La Repubblica Dominicana, l’11 Giugno 1991 ha ratificato la Convenzione UN sui Diritti del Bambino ed ha iniziato a proteggere i bambini contro ogni forma di sfruttamento sessuale e di abuso sessuale.

Chiunque osservi un caso di abuso sui minori dovrebbe riferirlo all’operatore turistico, alla guida turistica e/o al direttore dell’albergo. Riferimenti possono essere fatti anche alla polizia locale, alle ambasciate e alle organizzazioni non governative che si occuperanno di questi ca.

HIV/Aids

Con il dilagare della prostituzione, si teme un aumento della diffusione di HIV e AIDS. Secondo le valutazioni dell’Organizzazione Nazionale di Controllo dell’AIDS e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, alla fine del 2003 88.000 individui della Repubblica Dominicana erano HIV positivi; tra questi, 23.000 donne e 2.200 bambini. Nel 2003, 7.900 dominicani sono morti in seguito all’infezione del virus HIV.

Annunci

L’aborto

E cosi’ anche nella Repubblica Dominicana
l ‘aborto supertollerato dalle autorita’ fino
ad oggi comincia a provocare le prime ” vittime ” illustri.
Infatti il fiscale del distretto nazionale Iose’
Manuel Hernandez Peguero, ci ha informa-
to di aver fatto chiudere tre cliniche ed arre-
stato 14 persone tra cui tre medici, accusa-
ti di praticare aborti illegali.
le persone arrestate sono i medici:
Nunez Perez Molina, Luis Mckinney Soria-
no e Ramon Antonio Nunez Cruz.
il fiscale ha affermato che ogni aborto illega-
le costava alle sfortunate ragazze dai 4.000
ai 10.000. pesos nei casi piu’ difficili ed ha
detto che questi controlli continueranno per
assicurare alla giustizia i medici e le cliniche
che che violano la legge.
Coloro che in Boca Chica e nella Repubblica
Dominicana intendono far ricorso a questo strumento devono farlo con molta attenzione
molta attenzione.
cattura.jpg

Foto di ambra Domenicana

6.jpg5.jpg3.jpg  2.jpg  1.jpg  3.jpg 

Maria Vazquez (merengue)

Laura Fidalgo (merengue)

merengue tipico

Rompe merengue style